Cattolica, Cda esamina recesso alleanza Pop Vicenza, netto trim1 cala a 24 mln

venerdì 13 maggio 2016 19:49
 

MILANO, 13 maggio (Reuters) - Il Cda di Cattolica Assicurazioni ha preso in esame il diritto di recesso unilaterale previsto dagli accordi di partnership con Popolare Vicenza che scatta con la trasformazione della banca vicentina in Spa e riesaminerà prossimamente lo stato e le prospettive dell'alleanza.

Lo dice una nota della compagnia aggiungendo che il riesamen avverrà con l'ausilio degli adviser "anche in relazione degli sviluppi della nuova situazione di Popolare Vicenza e tenendo conto della rilevanza strategica del tema, nonché della scadenza del termine per l'eventuale esercizio del diritto di recesso a oggi previsto contrattualmente entro l'1 settembre 2016".

Il primo trimestre si è chiuso con un utile netto consolidato di competenza di 24 milioni, in calo dai 30 milioni di un anno prima. La raccolta premi è scesa del 25% a 1,277 miliardi, mentre l'indice Solvency II è pari a 1,9 volte il minimo regolamentare.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia