UniCredit, parere Bce su quote Bankitalia positivo e non sorprende-Ghizzoni

martedì 7 gennaio 2014 12:44
 

FIRENZE, 7 gennaio (Reuters) - L'AD di UniCredit Federico Ghizzoni ritiene positiva la posizione espressa dalla Bce secondo cui la rivalutazione delle quote in Bankitalia non può essere computata nel patrimonio delle banche nel 2013.

"Mi sembra che la posizione della Bce sia stata positiva, poi la contabilizzazione è un fattore squisitamente contabile, ma già sapevamo che era così. Già sapevamo che non poteva essere fatto nel 2013, ma in base alla situazione delle singole banche sarà possibile nel 2014 o 2015, ma non è una sorpresa", ha detto Ghizzoni a margine di un evento a Firenze.

A fine dicembre la Bce ha dichiarato che le quote rivalutate di Bankitalia avranno effetti positivi sul patrimonio di vigilanza delle principali banche italiane nel 2015. Le plusvalenze non realizzate sulle partecipazioni potranno essere incluse già dal 2014 nel Common equity tier 1 (Cet1) se le quote sono valutate al fair value con impatto in conto economico, come le Hft (attività disponibili per la negoziazione). La partecipazione sarà esclusa dal Cet1 nel 2014 se è classificata come Afs (attività disponibili per la vendita).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia