PUNTO 1-Alitalia, perdita 2013 verso 500 milioni, ma società smentisce

venerdì 18 ottobre 2013 18:16
 

* Già assicurati circa 250 milioni di aumento e 200 da banche, evitato fallimento- fonte

* Air France orientata ad aderire ma discute con Poste e Atlantia su nuovo piano industriale

* Subito 130 milioni per pagare debiti già scaduti (Aggiunge dettagli da fonti, background)

di Stefano Bernabei e Paola Arosio

ROMA/MILANO, 18 ottobre (Reuters) - Alitalia chiuderà il 2013 con una perdita netta che va verso 500 milioni per effetto di una perdita operativa a circa 380 milioni di euro secondo due diverse fonti sentite da Reuters, ma una nota della compagnia "smentisce categoricamente".

Le due indicazioni sono state date a Reuters distintamente da due fonti che seguono il dossier della compagnia area italiana che sta cercando di varare un aumento di capitale da 300 milioni per avere una prospettiva di continuità aziendale e deve rimborsare al più presto 130 milioni di debiti scaduti per non vedersi bloccata l'operatività.

"Il risultato di fine anno sarà pesantissimo. Andiamo verso i 500 milioni di perdite. Ma questo non cambia di molto lo scenario per i soci, del resto il consumo di cassa c'è già stato", ha detto una prima fonte.

"Servono subito 130 milioni per pagare il debito scaduto più pericoloso. Anche i creditori possono fare istanza di fallimento e sono stati per ora convinti ad aspettare", ha aggiunto. La seconda fonte vicina al dossier spiega che "130 milioni sono già arrivati, 65 milioni da alcuni soci e 65 dalle banche di equity bridge" che hanno anticipato parte dei 100 milioni destinati a garanzia dell'aumento di capitale.

"La perdita operativa sarà quest'anno di 380 milioni", ha aggiunto la seconda fonte ricordando il rosso operativo di 200 milioni nel primo e la perdita operativa di 180 prevista per il secondo semestre.   Continua...