Save vola su proposta distribuzione dividendo straordinario

giovedì 17 ottobre 2013 12:04
 

MILANO, 17 ottobre (Reuters) - Giornata euforica per Save , galvanizzata dall'annuncio, ieri sera, della distribuzione di un dividendo straordinario pari a circa 100 milioni.

Attorno alle 12, il titolo della società di gestione aeroportuale guadagna il 5,28%, a 13,37 euro, dopo aver segnato un massimo di 13,5 euro. Scambi limitati (poco più di 100.000 pezzi), ma il flottante, dopo i massicci acquisti degli ultimi mesi, è davvero limitato.

Marco Polo Holding, a cui fa capo il 40,124% del capitale di Save, ha chiesto la convocazione di un'assemblea con la proposta della distribuzione di un dividendo straordinario pari a circa 100 milioni di euro.

La richesta segue il riassetto nell'azionariato di Marco Polo, che ha portato Finanziaria Internazionale (Finint), attraverso Sviluppo 35, a detenere il 50,11% e Morgan Stanley , tramite Star Holdings, al 49,89%.

Dopo aver versato a Generali 60 milioni di euro nel quadro del riassetto di Marco Polo e ceduto il 50% di Airest a Lagardere, dunque, Finint distribuisce le riserve, facendo un favore a se stessa (l'incasso servirà presumibilmente a ripianare i debiti delle holding) e agli altri azionisti.

Secondo quanto riferito da diverse fonti vicine alla situazione, infatti, gli azionisti diversi da Marco Polo sono ben contenti della prospettiva di incassare un dividendo straordinario.

Va sottolineato che Finint, oltre alla partecipazione detenuta attraverso la holding, ha in mano altri pacchetti azionari: il 4,310% attraverso Sviluppo 73 Srl, lo 0,613% attraverso Agorà Investimenti Srl (che è il veicolo sopra Marco Polo, che ne riproduce sostanzialmente l'azionariato), l'1,956% tramite Sipi Investimenti Spa e lo 0,163% in capo a Finanziaria Internazionale Holding Spa.

L'attuale azionariato di Save vede come secondo azionista Amber Capital. Il sito Consob attribuisce all'operatore di private equity una quota del 15,039%, ma, secondo indiscrezioni di stampa, in realtà avrebbe oltre il 17%, nonostante a settembre abbia ceduto lo 0,29%.

Amber era entrata nel capitale di Save acquistando, nel dicembre scorso, il 14,098% in mano al Comune di Venezia, pagando 6,401 euro per azione.   Continua...