Veneto Banca, sem1 in perdita per accantonamenti su crediti

mercoledì 28 agosto 2013 19:07
 

MILANO, 28 agosto (Reuters) - Veneto Banca ha chiuso il primo semestre in perdita, e con margine d'interesse e margine d'intermediazione in calo.

L'istituto, si legge in un comunicato, ha archiviato la prima parte dell'anno con una perdita netta di 38,6 milioni di euro, "determinato essenzialmente da maggiori e più prudenziali accantonamenti su crediti".

Vincenzo Consoli, amministratore delegato di Veneto Banca, ha spiegato: "Il Cda ha deciso di recepire già nella relazione semestrale i suggerimenti dati dalla Banca d'Italia nel corso della visita ispettiva incentrata sui crediti in bonis, che si è chiusa il 9 agosto scorso e i cui esiti saranno resi noti nei prossimi mesi. Abbiamo contabilizzato larga parte del totale degli accantonamenti relativi al 2013, mentre i ricavi contabilizzati riguardano solo un semestre".

Gli impieghi sono scesi dell'1,45%, a 26,5 miliardi, mentre le sofferenze nette sono cresciute del 13%, a 1,37 miliardi.

La raccolta diretta è aumentata del 7,6%, a 30,8 miliardi.

Per quanto riguarda i coefficienti di solvibilità, "risulteranno leggermente inferiori rispetto ai dati di fine dicembre 2012 (pari al 7,9% per il Tier 1 e al 10% per il Total Capital Ratio) per effetto della contrazione avuta dal patrimonio di vigilanza conseguente alla perdita di periodo registrata. I dati definitivi verranno comunicati al mercato contestualmente all'invio della segnalazione all'organo di vigilanza".

Il margine d'intermediazione è sceso del 12,1%, a 493,8 milioni, mentre il margine d'interesse è arretrato dell'11,57%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia