Telecom Italia, titolo in calo, pesa possibile downgrade Moody's

venerdì 9 agosto 2013 10:25
 

MILANO, 9 agosto (Reuters) - Dopo un avvio incerto, Telecom Italia conferma il movimento negativo in scia alla decisione di Moody's di mettere sotto osservazione i rating del gruppo telefonico per un possibile downgrade.

Intorno alle 10,20 il titolo è in calo del 2,1% a 0,493 euro in un mercato azionario italiano fiacco (FTSE Mib -0,3%) ma che a livello europeo vede il settore tlc tonico con l'indice Stoxx in rialzo dello 0,7%.

I volumi sono vivaci, con circa 39,7 milioni di titoli trattati su una media giornaliera di 97,6 milioni.

"Un eventuale scivolamento (dei rating) in area 'junk' avrebbe riflessi negativi sul rifinanziamento del debito", commenta Icbpi in una nota, ricordando che la decisione di Moody's potrebbe portare a un successivo downgrade in area non investment grade (dall'attuale 'Baa3') o in un 'credit watch' negativo.

Nel comunicato diffuso ieri in tarda serata l'agenzia di rating ha spiegato che la decisione è legata al "deterioramento dei ricavi domestici e dell'Ebitda in seguito al peggioramento dell'economia, all'elevata disoccupazione, agli avversi effetti regolatori e alla più intensa concorrenza in Italia".

La scorsa settimana Telecom Italia ha annunciato conti con un Ebitda in calo nel semestre del 6,8% in termini organici e una revisione al ribasso del suo obiettivo sul 2013, confermando allo stesso tempo gli altri target, incluso quello sul debito.

Il peggioramento delle condizioni sul mercato domestico e il debole scenario economico sono stati anche tra i motivi che hanno spinto lunedì scorso Fitch a tagliare i rating di Telecom a 'BBB-' da 'BBB' con outlook negativo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia