Mps, in trim2 perdita netta 279,3 mln, più ampia di attese

mercoledì 7 agosto 2013 18:05
 

ROMA, 7 agosto (Reuters) - Banca Monte dei Paschi di Siena ha chiuso il periodo aprile-giugno con una perdita netta superiore alle attese a 279,3 milioni di euro, registrando il quinto trimestre consecutivo in rosso.

Il passivo della terza banca italiana, oggetto di una indagine della magistratura su contratti derivati che coinvolge gli ex top manager, è superiore al consensus Reuters sulla base di cinque analisti per una perdita di 150,6 milioni di euro, si legge in una nota.

Mps aveva chiuso il primo trimestre dell'anno con un risultato netto negativo per circa 100 milioni, in questo caso inferiore alle attese.

La perdita netta del primo semestre raggiunge quota 380 milioni mentre nello stesso periodo il margine di interesse è a -35,2% con un costo del credito 149 pb.

Le rettifiche nette sui crediti nella prima metà dell'anno ammontano a 1.029 milioni di cui 545 nel secondo trimestre.

Al 30 giugno il portafoglio titoli e derivati era pari a 40,5 miliardi, in rialzo di 2,5 miliardi su marzo. Ma si è trattato di acquisti temporanei di titoli di stato legati all'attività di primay dealer e i titoli sono stati quasi completamente ricollati sul mercato a luglio, per la nota.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia