PUNTO 2 - Intesa sacrifica utile per accantonamenti in vista stress test

venerdì 2 agosto 2013 19:42
 

* Utile trim2 a 116 mln euro, Core Tier all'11,7%

* Banca vuol esser pronta per possibile consolidamento europeo

* Opportunità investimento per chi scommette su ripresa Vecchio Continente

* Mercato sorpreso da accantonamenti penalizza titolo (Aggiunge altri dettagli, dichiarazioni Ceo Cucchiani, commento analista, chiusura titolo)

di Andrea Mandalà

MILANO, 2 agosto (Reuters) - Intesa Sanpaolo ha chiuso il secondo trimestre 2013 con un utile netto sotto le attese, penalizzato da forti accantonamenti e rettifiche prudenziali che non compensano i buoni risultati operativi realizzati dalla banca.

L'utile netto del periodo scende a 116 milioni di euro dai 470 milioni del primo trimestre dell'anno scorso, portando il risultato complessivo del semestre a 422 milioni da 1,27 miliardi.

"Abbiamo colto e superato tutti gli obiettivi strategici prioritari, collocandoci, rispetto ai nostri competitor europei, in posizione di assoluta eccellenza", dice il Ceo Enrico Cucchiani, commentando i risultati.

In attesa che i primi segnali di miglioramento del quadro economico si trasferiscano anche sul credito, Intesa affila le armi per anticipare l'impatto della prevista 'asset quality review' e lo 'stress test' che potrebbero aggiungere pressione ai bilanci delle banche europee e imporre aumenti di capitale.   Continua...