PUNTO 1-Mediaset, in calo utile e ricavi sem1, raccolta luglio +4%

giovedì 1 agosto 2013 19:25
 

(Aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 1 agosto (Reuters) - Mediaset chiude il primo semestre con un utile di gruppo in calo di quasi il 30% a 30,1 milioni e con ricavi in discesa a 1,737 miliardi da 1,999 miliardi.

Un segnale positivo viene però dalla raccolta pubblicitaria di luglio in Italia (-17,5% nel semestre), per la prima volta positiva dopo 21 mesi di contrazione con un incremento del 4%, meglio delle precedenti indicazioni di +3%. Anche agosto sarà positivo, mentre "non c'è ancora visibilità su settembre", ha detto l'IR Simone Sole nel corso della conference call.

Benché questi primi segnali di maggiore dinamicità rafforzino le aspettative di "una stabilizzazione del mercato per la seconda parte dell'anno", Sole ha sottolineato che i due mesi estivi contano poco nell'insieme dell'esercizio e "non possono essere considerati rappresentativi di quello che sarà l'autunno". Sull'intero anno dunque nessuna stima, "restiamo molto prudenti".

Nel semestre l'Ebit consolidato è sceso a 133,6 milioni da 145,6 milioni, mentre l'indebitamento finanziario è migliorato da 1.712,8 milioni a 1.536,4 milioni.

Per quanto riguarda l'Italia, i ricavi hanno raggiunto i 1.310,4 milioni, in calo da 1.525,8 milioni, con quelli pubblicitari complessivi (Publitalia e Digitalia) in discesa a 1.061,7 milioni da 1.286,3 milioni del primo semestre 2012 (-17,5% contro il -16,2% del settore televisivo nei primi cinque mesi dell'anno secondo i dati Nielsen).

I ricavi di Mediaset Premium da attività caratteristica crescono a 280,2 milioni da 260,1 milioni (+7,7%).

Sul fronte costi il gruppo ha confermato le attese di raggiungere in anticipo il target del piano triennale di risparmi da 450 milioni di euro. "Non stiamo lavorando su nessun ulteriore piano di tagli, naturalmente vedremo come va l'ultimo trimestre che è molto importante", ha detto in conference il Cfo Marco Giordani. "Il target di 450 milioni per noi resta il livello giusto per tornare alla redditività del passato (20-25% di ebit margin in Italia).

I manager hanno infine ribadito che non sono in vista alleanze sulla Pay Tv. "C'è stata una grande speculazione sulla stampa, abbiamo avuto contati in passato ma andiamo avanti con i nostri piani, proseguiamo sulla nostra strada", ha detto il Cfo che ha anche smentito contatti con l'Antitrust su qualsiasi tema, compreso quello di una supposta alleanza con Sky.   Continua...