1 agosto 2013 / 14:55 / tra 4 anni

PUNTO 2-Prysmian conferma guidance 2013 dopo sem1, titolo vola

(Aggiunge commento analista, chiusura titolo)

MILANO, 1 agosto (Reuters) - Prysmian ha archiviato il semestre con ricavi, margini e utile netto in calo.

I ricavi, si legge in un comunicato del produttore di cavi, hanno registrato una variazione organica negativa del 5,3%, attestandosi a 3,622 miliardi di euro.

L‘Ebitda adjusted è sceso dell‘8,3%, a 282 milioni, mentre l‘utile netto si è attestato a 115 milioni (-10,9%).

La posizione finanziaria netta al 30 giugno scorso era pari a 1,248 miliardi, in miglioramento rispetto agli 1,396 miliardi di un anno prima, influenzata soprattutto da un flusso positivo di 215 milioni generato dalle attività operative e da un impatto negativo di 367 milioni generato dall‘evoluzione del circolante.

Il portafoglio ordini è salito a oltre 2,8 miliardi.

Il risultato operativo rettificato è calato del 10,5%, a 204 milioni.

Gli analisti, secondo le stime di consensus comunicate dall‘azienda guidata da Valerio Battista, prevedevano ricavi pari a 3,632 miliardi, un Ebitda adjusted di 280 milioni e un utile netto adjusted di 108 milioni.

Nel primo semestre del 2012, Prysmian aveva registrato ricavi pari a 3,916 miliardi, un Ebitda adjusted di 308 milioni e un utile netto adjusted di 130 milioni.

ATTESO MIGLIORAMENTO IN SECONDO SEMESTRE

Prysmian ha confermato la guidance sull‘Ebitda adjusted a fine anno nel range 600-650 milioni, sottolineando di attendersi un miglioramento nel secondo semestre.

Commentando i risultati, Battista, nella nota, sottolinea i “segnali di miglioramento, a partire dal secondo trimestre... Tali segnali acquisiscono rilevanza particolare in uno scenario di mercato che, seppur entrato in una fase di avvio di stabilizzazione, permane difficile soprattutto a causa della crisi del settore delle costruzioni in Europa e delle incertezze sui piani di stimolo nel broadband in Nord e Sud America”.

Per il secondo semestre è atteso un ulteriore miglioramento della redditività, grazie in particolare alla Power Transmission, cavi alta tensione terrestri e sottomarini, che può contare su un portafoglio ordini salito a oltre 2,8 miliardi.

“Con l‘obiettivo di raggiungere i target attesi per l‘intero esercizio, il gruppo conferma inoltre la focalizzazione su contenimento dei costi e razionalizzazione della struttura organizzativa e produttiva nonché sulle sinergie con Draka, elevate a 175 milioni di euro. Attesi infine risultati anche dalle azioni commerciali di valorizzazione della gamma prodotti e di miglioramento del customer service”.

Tonico sin dall‘apertura, il titolo Prysmian ha accelerato progressivamente dopo la pubblicazione dei risultati, chiudendo con un rialzo del 7%, a 16,35 euro, dopo aver segnato un massimo di 16,43 euro.

Un analista che segue il produttore di cavi sottolinea che “i risultati sono in linea con le attese, mentre Nexans aveva deluso”. L‘Ebitda, aggiunge, è stato in linea con le nostre previsioni, mentre l‘utile “ha superato le attese”. Secondo l‘analista, la società “è in grado perfettamente di centrare almeno la parte centrale della guidance sull‘Ebitda a fine anno. La view sul titolo resta positiva”.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below