PUNTO 2-Autogrill, utile sem1 in calo a 4,3 mln, pesano F&B e imposte

mercoledì 31 luglio 2013 19:12
 

(riscrive, aggiungendo dichiarazioni AD da conference call)

MILANO, 31 luglio (Reuters) - Autogrill ha archiviato i primi sei mesi del 2013 con un utile di competenza del gruppo più che dimezzato, a causa dell'ampliamento delle perdite delle attività Food & Beverage (F&B) e di un aumento delle imposte, ma il secondo trimestre ha mostrato segni di ripresa.

"Nel secondo trimestre vediamo un miglioramento radicale rispetto ai primi tre mesi e quindi chiudiamo un semestre discreto", ha spiegato l'AD Gianmario Tondato Da Ruos durante la conference call, sottolineando che la divisione Travel Retail & Duty Free (TR&DF) "continua a mostrare la sua forza".

La nota dolente sui conti del gruppo resta però il comparto Food & Beverage, nonostante il miglioramento della redditività vista nel secondo trimestre.

Il gruppo ha infatti chiuso il semestre con un utile di competenza in calo a 4,3 milioni di euro dagli 11,9 milioni di un anno prima. Il risultato netto da attività operative continuative della sola divisione F&B è stato però negativo per 32,6 milioni (dal rosso di 25,8 milioni di un anno prima), mentre l'utile netto delle attività TR&DF è stato pari a 42,6 milioni di euro (dai 42,8 milioni).

Il risultato del periodo ha inoltre scontato imposte sul reddito per 10,2 milioni, sottolinea la nota della società che, a seguito dell'approvazione del progetto di scissione da parte dell'assemblea, riporta risultati e guidance separati per le due divisioni.

Nel dettaglio, nel F&B la società prevede per il 2013 ricavi a circa 4,05 miliardi di euro, un Ebitda compreso tra 315 e 325 milioni e investimenti per circa 180 milioni.

Nel TR&DF stima invece ricavi a circa 2,05 miliardi, un Ebitda compreso tra 250 e 260 milioni e investimenti superiori a 70 milioni.

Tornando ai risultati, per quanto riguarda il settore F&B nel semestre i ricavi sono scesi a 1,84 miliardi da 1,86 miliardi di un anno prima e l'Ebitda consolidato è passato a 102,8 milioni da 104,2 milioni. La posizione finanziaria netta al 30 giugno era pari a 815,4 milioni, in discesa dai 933,2 milioni del 31 dicembre.   Continua...