July 24, 2013 / 12:34 PM / 4 years ago

PUNTO 2-Indesit, peggiora rosso trim2, vede ricavi 2013 in calo 3-4%

4 IN. DI LETTURA

(Aggiunge commenti Ad da conference call)

MILANO, 24 luglio (Reuters) - Indesit archivia il secondo trimestre con risultato netto e ricavi in peggioramento, ma Ebit adjusted in crescita, e vede per il 2013 un calo dei ricavi del 3-4%.

Nel secondo trimestre - si legge in una nota - l'Ebit adjusted è salito a 13 milioni di euro rispetto agli 11 milioni di euro registrati nello stesso periodo del 2012. Gli oneri non ricorrenti sono stati pari a 12,2 milioni di euro e sono in gran parte riconducibili alla soluzione dei contratti dei dirigenti coinvolti nel piano di riorganizzazione. Compresi gli oneri non ricorrenti, il margine operativo è risultato pari a 1 milione di euro, in calo rispetto ai 3 milioni dello stesso periodo del 2012.

I ricavi scendono del 5,6% a 646,5 milioni di euro dai 685 milioni di un anno prima, come conseguenza dei minori volumi di vendita e dell'impatto negativo del cambio, attenuati solo molto parzialmente da un effetto positivo del price mix.

Nel secondo trimestre il risultato netto di pertinenza è stato negativo per 21,2 milioni, in peggioramento rispetto al rosso di 10,1 milioni di un anno prima.

E' salito inoltre l'indebitamento finanziario netto a 520 milioni al 30 giugno dai 431 milioni di un anno prima e dai 505,7 milioni del 31 marzo 2013.

"I risultati del secondo trimestre riflettono le azioni messe in atto dalla società per preservare la redditività del gruppo", spiega nel comunicato l'Ad Marco Milani.

"Per il resto del 2013 si prevede una domanda ancora debole e viene confermato l'impegno della società a continuare a salvaguardare la profittabilità del gruppo", sottolinea ancora l'Ad.

Il gruppo prevede per l'esercizio 2013 un fatturato in contrazione rispetto all'anno precedente di circa il 3-4% e un Ebit adjusted pari a circa il 3-3,3% del fatturato.

Nella seconda parte dell'anno il gruppo stima infatti una domanda di mercato di elettrodomestici bianchi in linea con l'andamento del primo semestre, con un andamento dei tassi di cambio in linea o in lieve peggioramento rispetto ai primi sei mesi dell'anno.

"La politica dei prezzi intrapresa dovrebbe consentire un recupero in termini di redditività nella seconda parte dell'anno", si sottolinea nella nota.

Infine la società prevede che l'indebitamento finanziario netto crescerà rispetto a quello dello scorso anno, nonostante la riduzione degli investimenti.

Per quanto riguarda la ripresa del mercato europeo degli elettrodomestici l'Ad, in conference call, ha spiegato che "oggi non abbiamo visibilità ed è abbastanza difficile per noi pensare che la domanda riprenderà nella prima parte del prossimo anno", come previsto da altre società del settore.

Parlando del piano di riassetto in discussione con sindacati e istituzioni l'Ad ha ribadito che il piano è modificabile, ma la presenza di Indesit in Italia deve essere "sostenibile".

Milani ha inoltre spiegato che mantenere gli stabilimenti in Europa occidentale e in particolare in Italia è un "problema strutturale", sottolineando che mentre nel nostro paese il costo orario è pari a circa 24 euro, in Polonia e in Turchia si aggira suui 5,5-6,5 euro.

"Con questa differenza di costi non ci possiamo permettere di tenere certe categorie di prodotti in Italia", ha spiegato l'Ad.

Milani ha inoltre detto che intende affrontare il tema degli esuberi con i contratti di solidarietà per una parte dei lavoratori, senza chiudere siti produttivi.

"I nostri competitor hanno la loro intera produzione in paesi a basso costo di produzione. E' assolutamente obbligatorio adattare il nostro costo di produzione ai nostri competitor", ha spiegato.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below