Beni Stabili, utile semestre in calo, pesano oneri finanziari e Imu

lunedì 22 luglio 2013 14:58
 

MILANO, 22 luglio (Reuters) - Beni Stabili Siiq chiude il semestre con un risultato netto in calo a 3,9 milioni da 16,9 milioni di un anno prima, a causa anche della variazione negativa della contabilizzazione del prestito obbligazionario convertibile in scadenza nel 2018 per 7,9 milioni.

Anche il risultato netto ricorrente (Epra) è in discesa a 35,9 milioni da 46,6 milioni. La riduzione, spiega una nota, è in gran parte conseguenza di "maggiori oneri finanziari, oltre a una leggera flessione della gestione operativa dovuta principalmente a una riduzione dei ricavi netti per servizi. Ai fini del confronto si precisa inoltre che l'Imu del primo semestre 2013 (-10,3 milioni) è in crescita di 3,1 milioni rispetto allo stesso periodo 2012 (...) in quanto nel primo semestre 2012 la stima dell'Imi non rifletteva ancora le aliquote definitive stabilite a fine 2012".

In crescita i ricavi lordi da locazione a 116,3 milioni da 113,2 milioni (in calo a 96,6 da 100,7 quelli netti), si attestano a 4,4 da 6,5 milioni i ricavi netti da servizi.

Il valore di mercato del portafoglio immobiliare della società, sulla base delle stime aggiornate di CB Richard Ellis e REAG, è pari a 4.263,2 milioni di euro. A perimetro costante, rispetto al 31 dicembre 2012 il portafoglio è essenzialmente in linea (-0,3%). Il triplo Nav è salito a 0,943 euro per azione da 0,937 euro a fine 2012.

La posizione finanziaria netta è negativa per 2.254,2 milioni da -2.217,1 milioni al 31 dicembre 2012. Il Loan to Value sale così al 50,3% dal 49%.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia