Ericsson, secondo trimestre ampiamente sotto le attese, giù titolo

giovedì 18 luglio 2013 09:03
 

STOCCOLMA, 18 luglio (Reuters) - Ericsson ha chiuso il secondo trimestre con un utile operativo ampiamente inferiore alle attese vanificando le speranze di una ripresa del mercato dopo un lungo declino.

In avvio di seduta il titolo cede il 4,6%.

Un decennio di aspra concorrenza da parte dei gruppi di elettronica cinesi e la lunga crisi economica globale hanno eroso i profitti di tutto il settore della componentistica per la telefonia mobile.

Ericsson - primo operatore con una quota di mercato di circa il 35% - ha gestito la tempesta, ma le sue azioni sono rimaste sostanzialmente piatte negli ultimi dieci anni.

Nel secondo trimestre ha registrato utili prima di interessi e tasse per 2,5 miliardi di corone svedesi (289 milioni di dollari) contro i 2,1 miliardi di un anno prima, contro attese - raccolte da un sondanggio Reuters - di 4,3 miliardi.

Il dato è stato penalizzato da oneri straordinari da cessioni per 0,9 miliardi di corone, ma anche vendite e margine lordo sono stati inferiori alle aspettative del mercato.

I ricavi del primo produttore al mondo di componenti per telefonini hanno raggiunto i 55,3 miliardi di corone, contro attese per 56,3 miliardi, mentre il margine loro si è attestato al 32,4% contro il 32,6% atteso.

Un aspetto positivo è la crescita dell'8% dei ricavi - a parità di cambi - della divisione chiave che si occupa delle reti.

  Continua...