PUNTO 1-Mondadori, trimestre in perdita, accelera su taglio costi

martedì 14 maggio 2013 15:33
 

(Aggiunge dettagli, andamento titolo)

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Mondadori chiude il primo trimestre con una perdita netta di 15,3 milioni dall'utile di 2,6 milioni registrato un anno prima e accelera sul fronte dei costi annunciando l'obiettivo di altri 100 milioni di risparmi entro il 2015.

"Nei mercati di riferimento la situazione si è confermata in tendenziale peggioramento e anche a livello generale non vi sono previsioni di ripresa nel breve termine", dice il gruppo editoriale nella nota, confermando le attese di una redditività operativa in calo nell'intero esercizio.

Dopo qualche oscillazione il titolo si è sostanzialmente riportato sui livelli precedenti la pubblicazione dei risultati. Intorno alle 15,15 sale dello 0,2% a 1,02 euro.

Nei primi tre mesi dell'anno il fatturato consolidato è sceso del 10,8% a 292,7 milioni, con l'area Libri in calo dell'1,6% a 63,2 milioni e l'area Periodici in contrazione del 14,9% a 88,8 milioni (-14,1% i ricavi diffusionali, -22,1% quelli pubblicitari). I ricavi di Mondadori France sono scesi a perimetro costante del 9,6% a 83 milioni.

Negativo il margine operativo lordo del gruppo, passato a -4,6 milioni da +15,2 milioni nel primo trimestre 2012, anche se sarebbe a break even - sottolinea la nota - al netto dei costi di riorganizzazione. "Esclusi anche i fattori non ricorrenti positivi del 2012, il differenziale di risultato omogeneo sarebbe di -5,2 milioni di euro". Il risultato operativo è pari a -10,6 milioni da +9,1 milioni.

L'indebitamento finanziario netto è cresciuto da 267,6 milioni a fine 2012 a 310,6 milioni di euro a fine marzo.

"A partire dal mese di maggio - conclude la nota - Mondadori imprimerà una ulteriore accelerazione sulla revisione organizzativa e sulla riduzione dei costi al fine di raggiungere una redditività compatibile con la nuova dimensione dei mercati di riferimento e di consolidare la leadership dell'azienda nel proprio settore competitivo". L'obiettivo è "aumentare l'efficacia delle attività di business ed ampliare il target di saving a 100 milioni di euro al 2015".

  Continua...