PUNTO 1-Ferragamo, utile netto trim1 raddoppia, ricavi +9%

lunedì 13 maggio 2013 20:03
 

(Aggiunge dettagli da nota, conference call)

MILANO, 13 maggio (Reuters) - Salvatore Ferragamo chiude il primo trimestre 2013 con un utile netto di gruppo raddoppiato a 24 milioni di euro e ricavi in crescita del 9%, ancora guidati dai flussi turistici e dalla buona performance della Cina.

Il gruppo del lusso vede un'ulteriore crescita di fatturato e profitti anche per quest'anno, pur in uno scenario contrastato per le tendenze economiche globali e le incertezze politiche in alcuni paesi, con un possibile rallentamento delle vendite globali di beni di lusso nella seconda parte del 2013.

"Operiamo ancora in uno scenario molto contrastato, abbiamo ancora situazioni politiche incerte, specialmente nel Sud Europa", ha detto l'AD Michele Norsa durante la conference call sui risultati. "L'industria del lusso mostra ancora resilienza e crescita dei ricavi per noi e alcuni competitor, ma sicuramente ci sarà una decelerazione della crescita", con performance diverse tra i vari brand e le varie aree geografiche.

I ricavi totali dei primi tre mesi 2013 sono pari a 282 milioni di euro, in aumento del 9% a tassi di cambio correnti (+10% a cambi costanti), l'utile operativo sale del 29% a 39 milioni, l'Ebitda si attesta a 48 milioni (+26%).

L'utile netto di pertinenza del gruppo beneficia anche della diminuzione del 51%, rispetto ai primi tre mesi del 2012, del risultato di terzi, come conseguenza del riacquisto di quote di partecipazione nelle società distributive della Greater China, della Corea e del Sud Est Asiatico, spiega il comunicato sui conti.

L'indebitamento finanziario netto al 31 marzo 2013 passa a 33 milioni dai 22 milioni del 31 marzo 2012, anche come conseguenza del riacquisto delle quote di minoranza in Asia.

VISTA ULTERIORE CRESCITA IN 2013

"L'andamento del business nei primi mesi dell'anno conferma, in assenza di particolari turbative di mercato, un'aspettativa di ulteriore crescita anche per il 2013, sia del giro d'affari che dell'utile netto", si legge nella nota.   Continua...