Beni Stabili, scende utile netto in trim1, pesano oneri finanziari

lunedì 6 maggio 2013 19:22
 

MILANO, 6 maggio (Reuters) - Beni Stabili Siiq ha chiuso il primo trimestre con un utile netto consolidato di 6,9 milioni, in calo del 57,8% rispetto allo stesso periodo del 2012 a causa di una gestione operativa appesantita dall'Imu e dai maggiori oneri finanziari.

La società immobiliare, si legge in una nota, ha registrato un risultato netto ricorrente Epra consolidato (precedentemente chiamato risultato netto ricorrente di cassa del gruppo) di 18,3 milioni in ribasso del 24,3%.

"La gestione operativa, inoltre, è in leggera flessione, nonostante la crescita di 1,2 milioni di euro negli affitti lordi, a causa dell'impatto pieno dell'Imu sul trimestre (nel primo trimestre 2012 la stima dell'Imu non rifletteva le aliquote definitive decise poi a fine anno 2012) e di maggiori costi di manutenzione volti a preservare il portafoglio immobiliare", spiega il comunicato.

Sulla crescita degli oneri finanziari pesano il costo dei rifinanziamento dei debiti in scadenza e le variazioni negative di fair value legate alla contabilizzazione del bond convertibile al 2018.

A fine marzo il valore complessivo del portafoglio immobiliare è di oltre 4,2 miliardi di euro con un Nav di 1,071 euro per azione da 1,065 euro di fine 2012.

Tra i principali progetti di sviluppo del periodo si segnala il completamento del complesso Garibaldi a Milano: 127 milioni di lavori in 30 mesi, cccupancy al 100% con affitto lordo annuo di 15 milioni e scadenza a fine 2019.

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia