Fiat, trading profit più debole di attese, ma cala perdita Emea

lunedì 29 aprile 2013 16:06
 

MILANO, 29 aprile (Reuters) - Fiat chiude con un trading profit di gruppo a 618 milioni di euro, peggiore delle previsioni del mercato, ma il titolo recupera dopo i minimi toccati sui dati Chrysler decisamente più deboli delle attese.

L'area Emea registra un dato in miglioramento con una perdita di 157 milioni di euro, in recupero di 50 milioni rispetto allo stesso periodo del 2012.

Il gruppo ha registrato ricavi a 19,8 miliardi in calo del 2%, ma stabili a parità di cambio.

Il risultato della gestione ordinaria è pari a 618 milioni, per effetto del calo di circa 200 milioni nell'area Nafta.

Il dato è determinato da costi industriali e minori volumi legati al lancio della nuova versione 2014 della Jeep Grand Cherokee e della gamma 2013 del Ram Heavy Duty truck, oltre alle attività di preparazione per l'avvio della produzione nel prossimo trimestre della versione rinnovata della Jeep Cherokee 2014, dice la nota.

Il gruppo per il 2013 prevede: fatturato a 88-92 miliardi, trading profit a 4-4,5 miliardi, utile netto a 1,2-1,5 miliardi, debito neo industriale a 7 miliardi.

Il consensus raccolto da Fiat indicava trading profit a 720 milioni, utile netto a 150 milioni, debito netto industriale a 7,150 miliardi.

Alle 16 Fiat sale dello 0,4% a 4,72 euro dopo un minimo a 4,54 euro con scambi al 135% della media giornaliera.

  Continua...