Finmeccanica impegnata su dismissioni ma senza fretta - Pansa

mercoledì 24 aprile 2013 11:37
 

ROMA, 24 aprile (Reuters) - Finmeccanica è ancora impegnata sul fronte delle dismissioni ma senza fretta perché non ha particolari necessità di sostenibilità finanziaria da risolvere.

Lo ha detto l'amministratore delegato Alessandro Pansa nel corso della conference con gli analisti a Londra di presentazione dei risultati 2012 approvati dal cda di ieri.

"Sebbene non abbiamo alcuna fretta, in forza della sostenibilità della nostra situazione finanziaria, siamo impegnati a concludere le operazioni nel giusto modo e nei tempi giusti", ha detto Pansa.

Lo scorso anno il gruppo aveva annunciato dismissioni per un miliardo, che riguardavano in particolare i settori civili nel campo ferroviario ed energetico (cioè le azinede Ansaldo Breda e Ansaldo Energia).

Le trattative sono state ritardate anche dalla crisi di governo.

In particolare per Breda ha poi aggiunto: "E' corretto dire che Breda ha bisogno di un partner".

A proposito della controllata americana Drs che ha pesato sul bilancio per impairment per circa 1 miliardo, Pansa ha detto: "E' un'azienda strategica per Finmeccanica, voglio dirlo chiaramente" sebbene ha aggiunto che l'azienda abbia grossi problemi e necessiti di una ristrutturazione in particolare per quel che riguarda i costi del personale.

A Pansa è stato anche chiesto se è stato previsto nel formulare le previsioni dei possibili influssi dell'inchiesta in India sulla commessa di 12 elicotteri AgustaWestland ed ha risposto: "Non siamo stati imprudenti nel formulare le nostre previsioni", ma non ha voluto fornire cifre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia