STMicro, trimestrale ancora in rosso, pesa chiusura jv con Ericsson

martedì 23 aprile 2013 09:29
 

SAN FRANCISCO, 23 aprile (Reuters) - Sesto trimestre consecutivo in rosso per STMicroelectronics a causa dei costi legati alla chiusura della joint venture ST-Ericsson e a causa della debole domanda di semiconduttori in Europa.

STMicroelectronics, che produce microchip per auto, computer e telefoni cellulari, ha registrato nel primo trimestre una perdita netta di 171 milioni di dollari (circa 131 milioni di euro), di poco inferiore ai 176 milioni di rosso realizzati nello stesso trimestre dell'anno precedente.

L'azienda ha annunciato che passerà alla distribuzione di dividendi trimestrali ogni sei mesi, rispetto alla precedente politica di una singola cedola annuale. Prevede di pagare 10 centesimi di dollaro ad azione nel secondo e nel terzo trimestre di quest'anno.

STMicroelectronics ha, inoltre, pubblicato i dati di fatturato del primo trimestre di quest'anno, in lieve calo a 2,01 miliardi di dollari dai 2,02 di un anno fa, in linea con le attese. Per il trimestre in corso la previsione è di un aumento dei ricavi del 3%, con un margine più o meno del 3,5%.

StMicro e Ericsson hanno annunciato in marzo la chiusura della loro joint venture ST-Ericsson dopo aver constatato la mancanza di un compratore. Alcune attività verranno spartite tra i due gruppi, quelle restanti verranno chiuse.

Alle 9,20 italiane il titolo St Micro sale dello 0,98% a Piazza Affari, a quota 5,67 euro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia