PUNTO 1- Fonsai in calo dopo rosso 2012, forte pulizia bilancio

giovedì 21 marzo 2013 13:03
 

(aggiunge dettagli su conti, commento analista, aggiorna andamento titoli)

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Fondiaria-Sai prosegue il ribasso a Piazza Affari dopo l'annuncio dei risultati 2012 la scorsa notte, che vedono un risultato consolidato negativo per 799,6 milioni.

La perdita, anche se ridotta rispetto al rosso di 1,035 miliardi del 2011, risente della forte pulizia di bilancio effettuata in vista della fusione con Unipol a fronte di un andamento positivo della gestione industriale.

Poco prima della 13,00 Fonsai cede l'1,6% a 1,288 euro. La controllata Milano ASS, anche lei fresca di pubblicazione dei risultati, perde l'1,33% a 0,408 euro. La controllante Unipol segna un ribasso dell'1,6% a 1,968 euro. I volumi di scambio sono sostanzialmente in linea con le medie.

"Nonostante segnali di miglioramento della gestione operativa, sul risultato ha inciso, ancora, un significativo rafforzamento delle riserve sinistri di esercizi precedenti per 808 milioni e impairments per complessivi 742 milioni", segnala Icbpi in una nota.

"L'attenzione è ormai focalizzata sul processo di integrazione con Unipol, che presenterà i conti oggi", aggiunge il broker.

Nei dettagli gli impairment si riferiscono alle svalutazioni di strumenti finanziari disponibili per la vendita per 188 milioni), di parte del portafoglio immobiliare per 294 milioni, su avviamento di controllate per 260 milioni e, infine, dei crediti vantati nei confronti del fallimento delle società Im.Co. e Sinergia con un effetto di 86 milioni di euro.

Per quanto riguarda invece il rafforzamento della riserva sinistri, su richiesta della Consob, la compagnia ha specificato che l'aggiustamento al rialzo rispetto ai 653 milioni previsti nel piano industriale comunicato a dicembre è dovuto ad un aggiornamento dei dati definitivi 2012 che non erano in quel momento ancora disponibili e all'applicazione di una metodologia di calcolo più prudenziale e omogenea con quelle utilizzate dalla controllante Unipol

Al netto delle poste straordinarie la gestione industriale corrente ha mostrato un andamento positivo con un combined ratio del 105,4% da 110,4% del 2011.   Continua...