Banco Desio e Brianza, netto 2012 cala 55,1% a 20,2 mln

giovedì 21 marzo 2013 09:51
 

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Banco di Desio archivia l'esercizio 2012 con un utile netto consolidato pari a 20,2 milioni di euro, in calo di 55,1% rispetto a 44,942 milioni del 2011.

Lo dice una nota dell'istituto di credito, aggiungendo che la raccolta totale da clientela è cresciuta di 1,2%, gli impieghi netti di 5,6% e i coefficienti patrimoniali Tier I e core tier I risultano migliorati a 12,1% da 10,7% di fine 2011.

Sul risultato netto di gruppo va "considerato l'impatto negativo di 15,5 milioni di euro a livello consolidato dovuto all'azzeramento dell'avviamento nella controllata Credito Privato Commerciale SA in liquidazione ed il contributo positivo 'una tantum' di 4,5 milioni di euro a livello consolidato, conseguente alla vendita della residua quota del 30% in Chiara Vita S.p.A".

L'utile netto della gestione operativa risulta in calo di 58,9% a 14,9 dopo rettifiche su crediti per 89,5 milioni.

Il dividendo proposto è di 0,0364 euro sulle azioni ordinarie e 0,0437 euro sulle risparmio.

Contestualmente all'approvazione del bilancio, il consiglio di amministrazione ha dato via libera anche al piano industriale 2013-2015, che per il 2015 fissa gli obiettivi di un utile intorno a 40 milioni, cost/income a 58%, margine di intermediazione +5%, raccolta diretta oltre 5% e indiretta oltre 3% e "core tier I oltre 11% e total capital ratio oltre 12,5% per tutti gli anni del piano".

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia