Banche peggiorano in borsa dopo indicazioni Bankitalia su dividendi

giovedì 14 marzo 2013 11:04
 

MILANO, 14 marzo (Reuters) - Bankitalia torna a richiamare gli istituti di credito italiani a corrette politiche di bilancio, soprattutto alla luce del protrarsi della crisi, e i titoli corrispondenti accusano il colpo in borsa, in controtendenza rispetto all'andamento positivo del settore europeo.

UNICREDIT e INTESA SANPAOLO, le maggiori banche del paese, sono passate in negativo dopo la pubblicazione di una comunicazione di via Nazionale, inviata ieri agli istituti di credito in cui si ribadisce che le banche in perdita o con Tier 1 inferiore all'obiettivo non devono distribuire dividendi.

Il richiamo non è piaciuto nelle sale operative dove si è provveduto anche ad aumentare la pressione in vendita su titoli come BANCO POPOLARE e UBI, già in flessione ieri. La prima non ha ancora pubblicato i risultati ma ha avvertito che il risultato netto potrebbe essere negativo per 330 milioni di euro a causa dell'andamento di Agos-Ducato e di stime peggiorative sulle rettifiche sui crediti, la seconda ha deluso in particolare per le prospettive sul margine di interesse. Oggi una serie di broker sono intervenuti sul prezzo obiettivo e sulla raccomandazione del titolo.

Lettera anche su POP MILANO che rende noto il bilancio domani.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia