Generali, netto 2012 risente di svalutazioni, operativo sopra 4,2 mld

giovedì 14 marzo 2013 07:50
 

MILANO, 14 marzo (Reuters) - Generali ha chiuso il 2012 con un utile netto di 90 milioni dopo svalutazioni nette per 1,7 miliardi, di cui 1,3 miliardi nel quarto trimestre. Nel 2011 l'utile netto era stato pari a 856 milioni.

L'utile operativo, di fatto ritenuto l'indicatore chiave per la compagnia, si è posizionato poco sopra i 4,2 miliardi con un incremento del 10,5% e per il 2013 è atteso in miglioramento, dice una nota.

L'utile operativo è sostanzialmente in linea con le attese degli analisti che convergevano su 4,192 miliardi.

Il Solvency I si è rafforzato fino al 150% contro il 117% di fine 2011, con un'eccedenza di 9 miliardi e un patrimonio netto salito a 19,8 miliardi (+28%).

Il combined ratio dei rami Danni è al 95,7% con un miglioramento di 0,8 punti percentuali e nonostante l'impatto di eventi catastrofali per 0,5 punti.

Il Cda proporrà all'assemblea un dividendo di 0,20 euro per azione, in linea con il 2011.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia