Ubi, torna in utile in 2012, cedola invariata a 5 centesimi

mercoledì 13 marzo 2013 08:44
 

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Ubi banca ha chiuso il 2012 con un utile netto di 82,7 milioni di euro dopo la perdita di 1,8 miliardi del 2011.

Il Cda, aggiunge una nota, propone un dividendo di 5 centesimi per ogni azione ordinaria, invariato rispetto all'esercizio precedente.

Il risultato risente della contabilizzazione di costi per 101,9 milioni legati al piano di esodi.

L'utile netto normalizzato, ovvero al netto delle componenti non ricorrenti, è pari a 97,3 milioni, in flessione rispetto ai 111,6 milioni del 2011.

La gestione economica mostra proventi operativi a 3,52 miliardi (+2,6%) e costi a 2,26 miliardi (-5,1%), portando un risultato operativo a 1,26 miliardi (+20,1%). In un contesto economico deteriorato le rettifiche di valore nette su crediti sono salite a 847,2 milioni da 607,1 milioni con un costo del credito dello 0,91%.

Crescono i crediti deteriorati a 8,1 miliardi con una incidenza sui crediti netti dell'8,73%.

Gli indicatori patrimoniali registrano un Core Tier 1 al 10,29% e un Core Tier 1 EBa al 9,16%

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia