PUNTO 3-Enel, 6 mld di dismissioni per far fronte a crisi Italia e Spagna

mercoledì 13 marzo 2013 16:18
 

* Enel emetterà 5 mld bond ibridi entro 2015

* Confermata politica dividendi in arco di piano

* Utile 2012 a 865 mln, cedola 0,15 euro

* Titolo pesante in Borsa (Aggiunge precisazione Enel su taglio remunerazione Conti)

di Alberto Sisto

ROMA, 13 marzo (Reuters) - Davanti alla crisi che incalza in due aree centrali come Italia e Spagna, l'amministratore delegato di Enel Fulvio Conti ha deciso di correre ai ripari.

La partecipazione in Endesa è stata svalutata, per il prossimo quadriennio è prevista una più oculata politica degli investimenti e il patrimonio della società verrà rafforzato del patrimonio con un piano di dismissioni da 6 miliardi, ma anche l'emissione di bond ibridi per 5 miliardi entro il 2015.

Così si legge nelle note emesse al termine del consiglio di amministrazione di Enel che ieri sera ha approvato i conti del 2012, chiusi con un utile di 865 milioni dopo che la società ha svalutato avviamenti per 2,575 miliardi, di cui 2,392 riferibili alla sola controllata spagnola.

Al netto delle partite straordinarie, l'utile ordinario del gruppo è stato di 3,455 miliardi, in calo comunque del 14,9%.   Continua...