Falck Renew, ebitda 2012 a 158 mln, rinvia ok a bilancio per contenzioso Sicilia

martedì 12 marzo 2013 16:02
 

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Il gruppo Falck Renew ha chiuso il 2012 con un ebitda di 158 milioni di euro, in crescita dell'11% rispetto all'esercizio 2011 su ricavi pari a 275 milioni, in crescita del 10%, secondo un comunicato che riporta i dati preliminari al 31 dicembre scorso.

Il Cda ha deciso di rinviare a entro il 27 maggio l'approvazione del bilancio 2012 e del piano industriale al 2017 a causa del contenzioso civile con la regione Sicilia, sospeso in attesa del pronunciamento della Corte di Cassazione, al contenzioso amministrativo presso il Tar di Palermo, per il quale è stata fissata la prima udienza al 7 maggio 2013 e all'indagine della magistratura inerente la gara del 2002 per la realizzazione di sistemi integrati per la gestione dei rifiuti in Sicilia, già comunicata al mercato.

Al 31 dicembre l'indebitamento finanziario netto ammonta a circa 757 milioni di euro in riduzione rispetto ai 765,2 milioni al 31 dicembre 2011.

La capacità installata del gruppo a fine 2012 è pari a 716 MW, in crescita di 32 MW rispetto all'anno precedente per effetto dell'allacciamento alla rete degli impianti eolici di Petralia -Italia (22 MW) e Ty-Ru-Francia (10MW).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia