PUNTO 2-Intesa limita danni in trim4 tra rettifiche e questione Ungheria

martedì 12 marzo 2013 18:13
 

* Trim4 in rosso per 83 mln dopo rettifiche crediti, svalutazione Telco

* In 2012 cedola ord per 5 cent, per 2013 dividendo almeno uguale

* Intesa protetta da ulteriori peggioramenti mercati (Riscrive con dettagli conference call, commenti analisti, aggiorna andamento titolo)

di Gianluca Semeraro

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Intesa Sanpaolo limita i danni nel quarto trimestre grazie alla performance del risultato del trading (682 milioni da 173) che controbilancia la svalutazione della quota Telco (107 milioni) e le rettifiche sui crediti (1,5 miliardi).

Il trimestre si chiude con una perdita di 83 milioni di euro, meglio delle attese raccolte da Reuters con sei analisti che convergevano su un rosso di 169 milioni.

L'intero 2012 vede, invece, un utile netto di 1,605 miliardi, non comparabile con il 2011, chiuso con una perdita di 8,2 miliardi dopo una maxi svalutazione degli avviamenti. Il consensus raccolto da Thomson Reuters indicava 1,852 miliardi.

"Possiamo affermare che oggi, nonostante la crisi, Intesa Sanpaolo è solida e più forte rispetto al 2011. Ci sentiamo protetti contro qualsiasi ulteriore peggioramento dei mercati", ha commentato il Ceo Enrico Cucchiani nella conference call con gli analisti.

Il titolo, dopo l'accelerazione fino a quasi +2% seguita alla diffusione della nota sui conti, ha poi chiuso in rialzo dello 0,40% a 1,26 euro, un po' meglio dello stoxx europeo di settore (-0,42%).   Continua...