Luxottica, utile netto adjusted 2012 +24%, cedola sale a 0,58 euro

giovedì 28 febbraio 2013 18:03
 

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Luxottica archivia il 2012 con utili in crescita, propone il pagamento di una cedola di 0,58 euro e, sulla scia di un avvio del 2013 positivo, guarda con fiducia ai prossimi mesi.

A livello "adjusted" - senza tener conto di voci non ricorrenti - l'utile netto 2012 si attesta a 567 milioni, in aumento del 24,4%, l'utile operativo sale del 22,3% a un miliardo di euro, si legge in una nota.

Nel solo quarto trimestre, sempre in termini "adjusted", l'utile netto è pari a 87 milioni (+19,3%) e l'utile operativo ammonta a 164 milioni (+17,8%).

I dati "adjusted" del 2012 non includono i costi non ricorrenti derivanti dalla riorganizzazione del business retail australiano per 22 milioni sull'utile operativo, pari a 15 milioni dopo l'effetto fiscale, e un accantonamento per verifiche fiscali relative all'anno 2007 in Luxottica Srl per 10 milioni, spiega il comunicato.

Il fatturato 2012, come già annunciato a fine gennaio, si attesta a 7,086 miliardi (+13,9% a cambi correnti e +7,5% a parità di cambi).

Per quanto riguarda la cedola - 0,58 euro da 0,49 euro - il monte dividendi proposto è pari a circa 273,5 milioni, con un payout intorno al 50% dell'utile netto consolidato.

"L'avvio del 2013 è stato positivo e guardiamo con fiducia ai prossimi mesi", dice nella nota l'AD Andrea Guerra.

In particolare, nel 2013 Luxottica prevede una crescita significativa a doppia cifra del segmento premium e lusso. L'avvio della partnership con Giorgio Armani segna un'altra importante tappa di questo percorso, sottolinea la nota.

Inoltre quest'anno con l'acquisizione del marchio Alain Mikli nasce all'interno del gruppo la divisione Atelier, che contiene anche i brand Oliver Peoples, Paul Smith e Starck Eyes "con l'obiettivo di essere leader in un segmento di occhiali sempre più importante".   Continua...