Hochtief venderà metà delle attività in Europa

giovedì 28 febbraio 2013 12:05
 

DUESSELDORF, 28 febbraio (Reuters) - La società di costruzioni tedesca Hochtief, parte del gruppo spagnolo ACS, potrebbe vendere circa metà delle sue attività europee.

Hochtief ha infatti annunciato che venderà le attività legate ai servizi, che contano oltre 5.500 impiegati, e sta valutando diverse opzioni strategiche per due divisioni che si occupano dello sviluppo di progetti.

Il piano già annunciato di cedere le partecipazioni negli operatori aeroportuali e nella divisione immobiliare Aurelis è stato confermato.

Intanto i conti 2012 sono risultati sotto le attese degli analisti. La società ha archiviato l'esercizio scorso con un utile pre-tasse di 546 milioni rispetto a una perdita di 127 milioni nel 2011. L'utile netto è stato pari a 158 milioni dalla perdita di un anno prima di 160 milioni. Un sondaggio Reuters aveva previsto un utile pre-tasse di 561 milioni e un netto di 185 milioni.

Entrambi i risultati sono stati aiutati da guadagni straordinari, legati alla cessione di un progetto di pedaggi autostradali in Cile e di una divisione di 'waste management' della controllata australiana Leighton.

Il dividendo è stato rivisto a 1 euro, rispetto alle stime di 1,22 euro.

Hotchief ha inoltre detto di aspettarsi che l'utile pre-tasse e l'utile netto crescano del 10-20% nell'anno in corso, escluse poste straordinarie.

Intorno alle 11,45 il titolo cede oltre il 6% a 52,03 euro.

  Continua...