Telefonica, delude utile 2012 dopo svalutazioni per 2,5 mld euro

giovedì 28 febbraio 2013 08:38
 

MADRID, 28 febbraio (Reuters) - Telefonica ha registrato un utile d'esercizio inferiore alle previsioni a 3,93 miliardi (-27%) dopo aver effettuato svalutazioni per 2,5 miliardi di euro in partecipazioni come quella in Telco, azionista di riferimento di Telecom Italia, quest'ultima per un ammontare di 949 milioni.

Il gigante della telefonia spagnolo, che l'anno scorso ha proceduto a dismissioni per ridurre l'indebitamento, ha detto che punta a portare il debito netto sotto i 47 miliardi di euro nel 2013 dopo aver mancato di poco l'obiettivo di un rapporto fra debito netto e utile operativo di 2,35 nel 2012.

Gli analisti avevano calcolato che gli oneri relativi alla partecipazione in Telecom Italia e al business in Venezuela avrebbero pesato sull'utile netto per 800 milioni, anticipando un risultato finale di 4,4 miliardi.

Ma Telefonica, che ha quantificato l'impatto del deprezzamento del bolivar venezuelano a 417 milioni, ha anche svalutato Telefonica Ireland per 513 milioni.

Telefonica ha infine ripetuto oggi che pagherà un dividendo di 0,75 euro per azione per il 2013 dopo non aver distribuito cedole l'anno scorso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia