Impregilo,'jumbo dividend' dopo cessioni, trattative su Ecorodovias-AD

mercoledì 29 agosto 2012 13:45
 

MILANO, 29 agosto (Reuters) - Pietro Salini conferma l'intenzione di dare agli azionisti di Impregilo un 'jumbo dividend' a seguito delle cessioni delle attività no-core e in particolare della quota detenuta in Ecorodovias, per la quale sono in corso negoziazioni.

E' quanto spiegato dal neo amministratore delegato del gruppo durante la conferenza call per illustrare i risultati del semestre diffusi ieri sera.

"Riteniamo che Impregilo, una volta cedute le attività no-core, avrà i capitali necessari e che l'eccesso di capitali possa essere redistribuito agli azionisti", ha detto.

Salini, rispondendo a una successiva domanda di un'analista, ha detto che una parte delle risorse raccolte saranno destinate alla riduzione dell'indebitamento.

L'AD ha poi spiegato che l'offerta avanzata a fine giugno da Primav per una parte della quota che Impregilo detiene in Ecorodovias è decaduta e, a un analista che gli chiedeva se contasse di realizzare la cessione entro fine anno, si è limitato a rispondere che "stiamo lavorando a tempo pieno", evitando di dare ulteriori dettagli in quanto "ci sono negoziazioni in corso".

L'imprenditore romano ha aggiunto che il prossimo 18 settembre ci sarà un Cda per discutere le nuove linee guida del gruppo, tra cui l'accordo di collaborazione strategica tra Salini e Impregilo. Il progetto di una fusione tra le due società resta un obiettivo, ha precisato l'AD, ma nel frattempo questo accordo permette di cogliere dei benefici da subito.

Salini, che è anche al vertice dell'omonimo gruppo romano di costruzioni, ha detto che un tale accordo strategico da un lato permetterà alle due società di realizzare sinergie e dall'altro risolverà il conflitto di interesse legato al suo doppio incarico.

Tra le altre linee guida, Pietro Salini, ha auspicato il ritorno a un modello di gestione più accentrato.

Per quanto riguarda i risultati attesi, il Cfo Rosario Fiumana, rispondendo a una domanda di un'analista, ha detto di aspettarsi una marginalità nel secondo semestre intorno al 7% nella parte costruzioni.   Continua...