Cucinelli vede 2012 in crescita dopo risultati sem1

martedì 28 agosto 2012 18:09
 

MILANO, 28 agosto (Reuters) - Brunello Cucinelli chiude il primo semestre con un utile netto normalizzato, che non include gli oneri non ricorrenti sostenuti per il processo di quotazione, in crescita del 35,1% a 11,9 milioni di euro.

Includendo l'effetto degli oneri non ricorrenti, l'utile netto del periodo è pari a 7,6 milioni da 8,8 milioni, si legge in una nota del gruppo umbro del cashmere.

"I sani risultati conseguiti in questo primo semestre, sia in termini di ricavi che di marginalità, hanno confermato il buon momento che sta vivendo il brand Brunello Cucinelli a livello globale e lasciano prevedere numeri in crescita per l'intero esercizio sia in termini di volumi che di redditività. Una crescita che, sin dagli inizi, abbiamo immaginato sostenibile e garbata", commenta nella nota il presidente e AD Brunello Cucinelli.

L'Ebitda normalizzato è pari a 22,7 milioni, con un incremento del 23,5% sostanzialmente legato alla maggiore incidenza delle vendite del canale retail sul totale dei ricavi netti.

I ricavi, come già annunciato a luglio, salgono del 16,1% a 135,2 milioni.

L'indebitamento finanziario netto migliora in maniera significativa rispetto ai 58,4 milioni al 30 giugno 2011, raggiungendo i 14,2 milioni, positivamente influenzato dalla liquidità generata dall'Ipo.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...