August 28, 2012 / 8:28 AM / 5 years ago

PUNTO 2-Ubi, migliora ancora patrimonio in sem1, borsa apprezza

5 IN. DI LETTURA

(Aggiunge dettagli da conference call, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 28 agosto (Reuters) - Ubi Banca chiude il primo semestre con un utile netto contabile in calo del 36,6% a 159,5 milioni ma migliora ancora la propria posizione patrimoniale ben oltre i requisiti regolamentari richiesti.

Archiviata dunque la questione capitale, la banca può adesso concentrarsi maggiormente sulla gestione economica intervenendo sul fronte dei costi con le azioni già annunciate e puntando a migliorare le quote di mercato ma con un atteggiamento molto prudente e selettivo.

Lo scenario rimane tuttavia ancora incerto e nonostante si riescano ad intravedere spazi di crescita sul fronte del volume degli impieghi la banca non si sbilancia sulle previsioni per l'anno limitandosi a dire che "continuerà comunque ad attivarsi con ogni leva a sua disposizione per sfruttare il vantaggio acquisito rispetto all'utile normalizzato del 2011".

Il mercato ha accolto con entusiasmo la semestrale comunicati dall'istituto questa mattina prima dell'apertura della borsa premiando in particolare i risultati sul capitale. Il titolo ha quindi chiuso la seduta con rialzo del 4,89% a 2,70 euro registrando la migliore performamce dell'indice FTSE Min in flessione dello 0,13%.

Un analista parla di un "secondo trimestre superiore alle attese grazie a poste non ricorrenti", in particolare grazie a benefici fiscali, e di "ricavi core deboli".

"Bene il capitale, mentre il netto è stato impattato dalle svalutazioni", ha inoltre commentato un altro analista non citabile.

Utile Netto Normalizato +72,1%, Core Tier 1 Al 10,24%

L'utile netto contabile risente di minori poste extra pari nel semestre a 39 milioni contro i 181,7 di un anno prima. L'utile netto normalizzato segna un progresso del 72,1% a 120,5 milioni.

I proventi operativi netti sono saliti nel semestre del 5,2% a 1,794 miliardi con una flessione del margine di interesse (-1,5% a poco più di 1 miliardo), commissioni nette stabili e un risultato dell'attività finanziaria balzato a 105,4 milioni da 7,2. Il risultato della gestione operativa è salito del 33,3% a 653,8 milioni.

A livello patrimoniale il Core Tier 1 al 30 giugno si attesta al 10,24% dal 9,01% del primo trimestre. Il dato calcolato secondo i criteri Eba è al 9,24% quindi sopra il requisito minimo richiesto del 9%. Il Total Capital Ratio è al 15,01%.

"Lo stato patrimoniale è solido, è tempo di focalizzare sul conto economico", ha detto l'AD, Victor Massiah, nel corso della conference call sui risultati del semestre.

"Abbiamo in mente le giuste azioni ma che saranno intraprese non in modo agressivo ma selettivo", ha aggiunto l'AD riferendosi alla dinamica degli impieghi.

Il manager si è comunque detto molto cauto sul fronte della qualità del credito, aspettando il mese di settembre per avere migliori indicazioni per la seconda parte dell'anno

Il semestre ha visto rettifiche di valore sui crediti per 334,4 milioni contro i 263,5 milioni di un anno prima. Nel complesso lo stock di crediti deteriorati è di circa 7 miliardi pari al 7,36% del totale crediti netti. Il grado di copertura è sceso al 25,74%. A fine giugno gli impieghi verso la clientela ammontavano a 95,3 miliardi, in diminuzione del 7,2%.

Le rettifiche hanno riguardato anche le attività finanziarie per 49,7 milioni di euro. In particolare è stata oggetto di svalutazione la quota detenuta in Intesa Sanpaolo.

Rimborso Fondi Ltro Non E' Un Problema

Al 22 agosto scorso Ubi Banca aveva attivi stanziabili presso la Bce per 23,6 miliardi al netto degli haircut, di cui 11,6 miliardi per far fronte a esigenze di liquidità. L'esposizione totale verso la Bce è di 12 miliardi di LTRO, invariata rispetto a fine febbraio 2012.

Per la banca il rimborso dei fondi ottenuti con le aste Ltro a tre anni promosse dalle Bce non rappresenta un problema.

Con le aste delle Bce Ubi si è dotata della liquidità necessaria a far fronte alle scadenze istituzionali per il triennio 2012-2014, complessivamente per 9,6 miliardi.

Il portafoglio titoli di proprietà rappresenta il 16% del totale attivo di gruppo ed è costituito per l'84% da titoli di Stato italiani, mentre non c'è alcuna esposizione ai Paesi considerati "a rischio".

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below