PUNTO 1-Unipol/Fonsai,al via lavori fusione, vicenda Nagel non preoccupa

mercoledì 8 agosto 2012 18:39
 

(Aggrega pezzi, aggiunge altre dichiarazioni, dettagli) (aggiunge dichiarazioni, dettagli, background)

di Andrea Mandalà

MILANO, 8 agosto (Reuters) - Unipol ha avviato con Fonsai i lavori per l'integrazione e non teme che la vicenda sul presunto patto segreto dell'AD di Mediobanca , Alberto Nagel, con la famiglia Ligresti possa compromettere l'operazione.

Questa mattina si è svolto a Milano il primo incontro tra il gruppo dirigente di Unipol e quello di Fonsai per definire prima della pausa estiva il piano dei lavori dei prossimi mesi.

Nella prima parte, ha spiegato al termine delle riunioni l'AD di Unipol Carlo Cimbri, "c'è stato un incontro di conoscenza e di presentazione con tutto il gruppo dirigente di Fonsai", mentre nella seconda parte, in una sessione più ristretta dal profilo più operativo, i manager indicati dalle rispettive aziende "hanno lavorato insieme per impostare il programma dei prossimi mesi per condividere e arricchire il piano e per la definizione dei diversi cantieri per l'integrazione".

L'obiettivo è quello di partire al più presto, una volta conclusi gli aumenti di capitale, con l'integrazione e con l'implementazione del piano industriale che è già stato delineato da Unipol e che si arricchirà di nuovi elementi a disposizione della compagnia bolognese dopo il suo ingresso nel gruppo Premafin -Fonsai.

CIMBRI NON TEME RIPERCUSSIONI DA VICENDA NAGEL

L'inchiesta della Procura di Milano che vede Nagel indagato per ostacolo all'attività di vigilanza in relazione a un documento che potrebbe rappresentare un patto occulto con la famiglia Ligresti nell'ambito dell'operazione di integrazione non preoccupa il numero uno del gruppo bolognese.   Continua...