Erg, mol sem1 +90% su rinnovabili, ridurrà esposizione raffinazioni

martedì 7 agosto 2012 09:06
 

MILANO, 7 agosto (Reuters) - Erg ha chiuso il primo semestre dell'anno con una crescita del 90% del mol consolidato a valori correnti, a 205 milioni di euro dai 108 milioni di un anno prima. Lo ha comunicato il gruppo in una nota, spiegando come il risultato sia dovuto "al contributo positivo del termoelettrico e in misura ancora maggiore delle rinnovabili", mentre negativo è stato il contributo della raffinazione "a causa del perdurare di uno scenario sfavorevole".

"Il gruppo nella seconda parte dell'anno beneficerà di una minore esposizione nella raffinazione" ha commentato nella nota il Ceo di Erg, Luca Bettonte.

A settembre, in particolare, sarà perfezionata la cessione del 20% della raffineria Isab in Sicilia al gruppo petrolifero russo Lukoil. A seguito dell'operazione, approvata da Erg all'inizio dell'anno, Isab sarà partecipata all'80% da Lukoil e al 20% da Erg.

Il sito industriale della raffineria di Roma sarà inoltre trasformato in un polo logistico.

Nella prima metà del 2012, la società ha ottenuto una perdita netta di 9 milioni di euro, rispetto ai 40 milioni di perdita netta dello stesso periodo del 2011.

Il risultato operativo è tornato in positivo nel primo semestre 2012, a 82 milioni da -8 milioni di euro nel semestre 2011.

L'outlook rimane incerto a causa di fattori tra cui "l'evoluzione dei prezzi e l'impatto delle regolamentazioni del settore petrolifero, energetico e in materia ambientale".

In complesso, sul versante delle raffinazioni, la società programma "una riduzione progressiva delle lavorazioni".

Sul versante delle rinnovabili è invece previsto, nel 2012, rispetto all'anno precedente, "un significativo incremento dei risultati economici".   Continua...