Autostrada To-Mi, utile a 275 mln dopo cessione ASA, ricavi in calo

giovedì 2 agosto 2012 14:30
 

MILANO, 2 agosto (Reuters) - Autostrada Torino-Milano ha archiviato il primo semestre con un utile attribuile al gruppo di 275 milioni di euro, grazie alla cessione degli asset cileni, e ricavi in calo.

L'utile, secondo una nota, "beneficia del pro-quota (pari a 240,6 milioni di euro) relativo alla plusvalenza derivante dalla cessione della partecipazione detenuta in Autostrade Sud America". Senza questa voce, al netto di alcune svalutazioni non ricorrenti e tenuto conto del minor contributo del Cile, l'utile sarebbe pari a 47,6 milioni di euro, in lieve calo rispetto ai 49,2 milioni del primo semestre 2011.

Nei primi sei mesi dell'anno i ricavi del settore autostradale sono diminuiti di 6 milioni a 412,7 milioni, e l'Ebitda è sceso di 7,5 milioni a 270,8 milioni, a seguito della contrazione dei ricavi netti da pedaggio.

L'indebitamento finanziario netto si è ridotto di 94 milioni rispetto a fine dicembre ed è pari a 1,5 miliardi al 30 giugno, da una parte aiutata dall'incasso del corrispettivo della cessione degli asset cileni, dall'altra scontando l'acquisizione di Igli.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia