Sias, acconto su cedola per 0,3 euro, valuta dividendo straordinario

giovedì 2 agosto 2012 13:21
 

MILANO, 2 agosto (Reuters) - Sias ha chiuso il primo semestre con un utile di 434,1 milioni di euro, grazie alla plusvalenza realizzata con la cessione degli asset cileni, ma nello stesso periodo i ricavi hanno mostrato una flessione.

Il Cda, spiega una nota, ha inoltre espresso parere favorevole a un acconto sul dividendo 2012 per 0,3 euro ad azione (per un totale di 68,2 milioni), che si confronta con l'acconto di 0,16 euro di un anno prima, e ha detto che valuterà un dividendo straordinario.

"Sempre in connessione con la plusvalenza generata dalla cessione degli asset cileni, qualora l'andamento economico e la situazione dei mercati finanziari lo consentiranno, la società valuterà la possibilità di distribuire un ulteriore dividendo straordinario, in una o più tranche", si legge nel comunicato.

Nel primo semestre il risultato del gruppo è stato positivo per 434,1 milioni. Al netto della plusvalenza della cessione degli asset cileni, di alcune svalutazioni non ricorrenti operate sulle partecipate e tenuto conto del minor contributo del Cile, l'utile sarebbe stato pari a 75,6 milioni, dai 72 milioni di un anno prima.

I ricavi del settore autostradale sono però scesi a 412,7 milioni di euro da 418,5 milioni, a causa di una contrazione dei volumi di traffico dell'8,13%, parzialmente controbilanciata dagli aumenti tariffari di gennaio. L'Ebitda ha registrato una flessione a 266,7 milioni da 274,3 milioni.

La posizione finanziaria netta al 30 giugno è migliorata di 503 milioni di euro rispetto a fine dicembre scorso a 1,25 miliardi, sempre grazie alla cessione della cilena Autostrade Sud America per 565,2 milioni di euro.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia