PUNTO 3-Telecom rassicura su cedola, debito, non accelera su fibra ottica

giovedì 2 agosto 2012 17:28
 

* Dati trimestre in linea a stime

* Per trader c'è qualche timore per il mobile

* Azioni in deciso ribasso, dopo balzo su risultati (Aggiunge dichiarazioni Bernabè, contesto)

MILANO, 2 agosto (Reuters) - Telecom Italia chiude il semestre con risultati in linea con le previsioni degli analisti e rassicura sulla sostenibilità della politica dei dividendi e del debito.

Il titolo balza in apertura, dopo i timori di un taglio della cedola che hanno tenuto le azioni sotto pressione nei giorni scorsi, ma è in netto calo nel pomeriggio.

Le azioni della società hanno perso terreno insieme a tutto il mercato dopo le dichiarazioni del presidente della Bce Mario Draghi e dopo le parole del presidente della società Franco Bernabè, che non vuole accelerare gli investimenti in fibra ottica.

Un'affermazione che sembra escludere accordi rapidi per uno scorporo della rete di linea fissa, ipotesi che ha sostenuto il titolo in modo deciso qualche settimana fa.

"Il mercato ha dato fiducia alle parole di Bernabè su dividendo, previsioni e sostenibilità del debito", dice un trader commentando il rialzo delle azioni Telecom nella mattinata. "Se guardiamo però all'andamento del mobile sorge qualche preoccupazione per il futuro".

Due analisti parlano di dati in linea, ma sottolinenano come elemento di debolezza i ricavi del mobile, per i quali indicano -7,5%, dal -3,7% del trimestre precedente.   Continua...