Ubi vara riorganizzazione, taglio costi 115 mln l'anno da 2014

mercoledì 18 luglio 2012 20:08
 

MILANO, 18 luglio (Reuters) - Ubi annuncia una revisione della struttura organizzativa, che comporterà, a regime, un risparmio di oltre 115 milioni di euro di costi annui a partire dal 2014, di cui almeno 70 milioni nel 2013.

Al raggiungimento dell'obiettivo, si legge in un comunicato, concorrerà "la revisione del dimensionamento complessivo della rete di filiali, con la chiusura/vendita di 44 sportelli e la trasformazione di 78 in mini-sportelli, nonché interventi di razionalizzazione e semplificazione della struttura interna delle Banche Rete, della Capogruppo Ubi e di Ubi Sistemi e Servizi".

E' prevista una riduzione degli organici "stimabile in circa 1.500 unità full time equivalents".

Ubi, inoltre, prevede di ridurre di almeno il 20% i costi della governance, tagliando numero ed emolumenti dei membri degli organi societari.

Infine, viene rivisto il modello di servizio alla clientela private/corporate, attaverso la creazione di 46 centi operativi di presidio unico.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia