PUNTO 1-Banche, impieghi maggio risentono crisi economia, spread- Abi

mercoledì 11 luglio 2012 14:11
 

(Aggiunge dettagli da conferenza stampa)

ROMA, 11 luglio (Reuters) - Gli impieghi delle banche italiane risentono della crisi della economia e dell'andamento dello spread e in maggio hanno mostrato un lieve incremento nel segmento per le famiglie e una flessione per quelli erogati alle imprese.

Lo ha rilevato il presidente dell'Abi Giuseppe Mussari nella sua relazione all'assemblea annuale.

"Oggi gli impieghi risentono dell'andamento dello spread e della difficile fase dell'economia italiana e specialmente della contrazione degli investimenti", ha detto Mussari che ha citato per maggio l'incremento dell'1,3% dei finanziamenti alle famiglie su base annua e la lieve flessione del credito alle imprese.

"A fine di maggio 2012 i finanziamenti erogati dalle banche italiane alle imprese, sul totale dei finanziamenti all'economia, risultano pari al 59%, a fronte del 47,3% della media dell'area dell'euro", ha osservato il presidente dell'Abi.

Restano alte le sofferenze, fortemente accresciute, ha detto Mussari, per il peggioramento del ciclo economico e per la doppia recessione.

"Quelle lorde hanno raggiunto nello scorso mese di maggio i 111 miliardi (circa 15 miliardi in più su base annua). In rapporto agli impieghi pesano ora per il 5,6% con un picco pari al 10,5% per quanto riguarda gli impieghi alle famiglie produttrici", ha detto Mussari.

Il difficile contesto economico, ha spiegato Mussari in conferenza stampa, impone alle banche ancora un impegno a ristrutturare per aumentare la redditività non potendo contare sulla crescita dei volumi intermediati.

Le banche comunque, ha detto Mussari "se la giocano in Europa. Va bene più concorrenza ma serve un terreno di gioco livellato".   Continua...