SINTESI - Mps, arriva Profumo e Fondazione chiede nuova strategia

venerdì 27 aprile 2012 17:25
 

di Stefano Bernabei e Silvia Aloisi

SIENA, 27 aprile (Reuters) - Alessandro Profumo è arrivato alla presidenza della Banca Mps nominato oggi da una assemblea che ha anche approvato uno dei peggiori bilanci della banca, con 4,7 miliardi di perdite dopo svalutazioni straordinarie di avviamenti e niente dividendi, e dopo che il principale azionista - la Fondazione - ha chiesto una inversione di rotta per ritrovare cedola e nuove strategie.

La prima mossa del nuovo presidente è stata quella di far sapere che rinuncerà al compenso di presidente, più che assecondando la richiesta in assemblea della Fondazione, principale azionista, che ha proposto "una significativa riduzione dei compensi agli amministratori nell'ordine del 20%" pari a un compenso per il presidente di 500.000 euro e 75.000 euro per i consiglieri esecutivi.

Ma la Fondazione a corto di risorse per i mancati dividendi ha chiesto di più, delusa dal bilancio 2011 e preoccupata dalla bassa redditività della banca: "Una inversione di rotta con scelte rapide e coraggiose".

PRIMA TAPPA: PIU' CAPITALE PER EBA, POI NUOVE STRATEGIE

Profumo e Fabrizio Viola, direttore generale che sarà nominato amministratore delegato - con "significative deleghe operative" secondo la Fondazione -, avranno subito il difficile compito di riempire entro fine giugno il buffer patrimoniale che secondo l'Autorità bancaria europea (Eba) è di 3,3 miliardi per riuscire ad avere un core Tier1 del 9% dopo aver svalutato i 26 miliardi di Btp al valore di mercato dello scorso settembre.

A breve è atteso, lo ha ricordato sempre la Fondazione, l'aggiornamento di un piano industriale "ormai obsoleto" che prometteva in un'Italia prevista in ripresa e invece in recessione oltre 2 miliardi di dividendi entro il 2015 e ora deve prima di tutto dire come troverà le risorse per rispondere alle richieste di rafforzamento patrimoniale.

Il piano - e lo ha sottolineato la Fondazione che è al 36,3% del capitale - non può e non deve prevedere altri aumenti di capitale e sarà la base con cui si disegnerà su basi più realistiche un nuovo piano strategico per il Monte dei Paschi.   Continua...