PUNTO 2-Impregilo, focus piano su binomio costruzioni-concessioni

giovedì 26 aprile 2012 17:33
 

(Aggiunge dettagli da presentazione)

MILANO, 26 aprile (Reuters) - Il piano strategico di Impregilo ha come target al 2016 ricavi superiori a 3,5 miliardi di euro e un portafoglio complessivo di circa 40 miliardi, suddiviso in modo paritetico tra attività costruzioni e concessioni, il cui binomio resta il focus del gruppo.

Il piano, illustrato oggi alla comunità finanziaria, arriva ad appena qualche giorno di distanza dalla presentazione del progetto di integrazione tra Impregilo e Salini pensato dal costruttore romano, azionista con oltre il 25%, che prevede una rifocalizzazione sulle costruzioni e la cessione delle attività non core, tra cui la partecipazione nella brasiliana Ecorodovias .

"Spacchettare e vendere tutto per creare un grande gruppo non è un piano. Se il gruppo è già grande e solido, perché vendere?", ha commentato l'AD di Impregilo Alberto Rubegni interpellato sul piano di Salini. "Saranno gli azionisti che decideranno", ha comunque osservato.

Da parte sua il presidente Massimo Ponzellini ha sottolineato che "il piano di Salini non è mai stato presentato all'azienda, lo abbiamo letto sui giornali. Non esiste una proposta, un piano Salini dato all'azienda per poter essere esaminato".

PIANO VEDE PORTAFOGLIO ORDINI 2016 CIRCA 40 MLD

Nell'arco del periodo di piano 2012-2016, Impregilo intende puntare sul binomio core costruzioni-concessioni, "che sempre più rappresenta il modello per il finanziamento e la realizzazione di opere infrastrutturali, a fronte di limitati contributi pubblici".

Impregilo intende inoltre rafforzare la propria presenza in Italia, portando la quota di ricavi dall'attuale 20% al 33%, obiettivo che potrà essere conseguito principalmente con l'avvio di progetti già acquisiti e in portafoglio.   Continua...