Amplifon, Ebitda +13% in trim1, utile +39,7%, bene Usa e Asia-Pacifico

giovedì 26 aprile 2012 12:30
 

MILANO, 26 aprile (Reuters) - Amplifon ha chiuso il primo trimestre con ricavi e margini in crescita, grazie all'apporto di Stati Uniti, Asia-Pacific e Regno Unito.

I ricavi consolidati, si legge in un comunicato, sono saliti del 3,9%, a 196,2 milioni di euro. L'Ebitda si è attestato a 24,9 milioni (+13%), mentre l'utile netto è salito del 39,7%, a 3,1 milioni.

L'indebitamento finanziario netto è sceso a 342,8 milioni dai 397,3 milioni di un anno prima e dai 351,8 milioni al 31 dicembre scorso.

Analizzando i ricavi per aree geografiche, gli Usa hanno registrato un incremento del 12,3%, l'Asia-Pacifico del 18,7% e il Regno Unito del 9,1%. In calo dell'1,5% l'Europa continentale.

Commentando i risultati, l'amministratore delegato di Amplifon, Franco Moscetti, ha dichiarato che "il quadro macro-economico di riferimento mette ancora una volta in evidenza come la nostra diversificazione geografica rimanga un caposaldo da salvaguardare e un obiettivo da continuare a perseguire, in quanto asse portante della nostra crescita, nonché un elemento di protezione dal rischio legato ai singoli paesi. Per il 2012", aggiunge Moscetti, "grazie anche ai consistenti flussi finanziari generati dalla gestione ordinaria, Amplifon continuerà ad investire significative risorse in progetti finalizzati a sostenere e sviluppare il business, consolidando la leadership mondiale nei mercati ritenuti sviluppati e maturi e aumentando la presenza nei mercati ad alto potenziale di crescita. Contestualmente, rimarrà molto alta l'attenzione verso l'ottimizzazione dei costi e la riduzione dell'indebitamento".

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia