Credit Suisse, cala utile in trim1 dopo perdite su proprio debiti

mercoledì 25 aprile 2012 09:48
 

ZURIGO, 25 aprile (Reuters) - Credit Suisse ha chiuso il primo trimestre del 2012 con un utile netto di 44 milioni di franchi svizzeri, in deciso calo da 1,13 miliardi dello scorso anno dopo la contabilizzazione di perdite sui propri debiti per 1,55 miliardi.

Il risultato ha comunque sorpreso gli analisti, che si attendevano una perdita di 436 milioni di franchi, grazie anche ai risparmi sui costi superiori al previsto.

Escludendo l'effetto della perdita da fair value di 1,55 miliardi di franchi legata al restringimento dei propri spread di credito, l'utile netto attribuibile agli azionisti sarebbe stato pari a 1,35 miliardi.

Il secondo gruppo bancario svizzero non ha fatto previsioni per l'anno.

L'investment banking ha registrato un utile ante imposte di 993 milioni, dopo una perdita di 1,44 miliardi nel trimestre precedente, e ricavi netti per 4,1 miliardi.

Relativamente alla posizione patrimoniale il Tier 1 ratio a fine marzo si attesta al 15,6% da 15,2% di fine dicembre, mentre il Core Tier 1 sale di 1,1 punti percentuali all'11,8%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

L'attivo ponderato per il rischio è stato ridotto a 294 miliardi di franchi per l'intero gruppo bancario, di cui 210 miliardi di dollari il BFI.