Cdp in 2011 utile netto 1,6 mld e 16,5 mld risorse a economia

mercoledì 18 aprile 2012 16:39
 

ROMA, 18 aprile (Reuters) - Cdp, controllata al 70% dal Tesoro e per il resto dalle Fondazioni ex bancarie, ha chiuso il 2011 con 16,5 miliardi di nuovi impieghi all'economia e un utile netto di 1,6 miliardi.

Il bilancio della Cdp è stato presentato a Roma dal presidente Franco Bassanini e dall'Ad Giovanni Gorno Tempini.

Il monte dividendi, una volta accantonato oltre un miliardo a riserva, ha spiegato Bassanini, "è di 371 milioni e di questi il 70% va al Tesoro e il 30% alle Fondazioni".

Le risorse mobilitate nel 2011, in crescita del 41% sul 2010, comprendono 4,2 miliardi tra operazioni non ricorrenti e impieghi in partecipazioni e fondi. Al netto di questa cifra, circa 6,2 miliardi sono stati destinati a finanziamenti a enti pubblici, 4 miliard ialle Pmi e 2,1 miliardi per lo sviluppo dele infrastrutture.

In questo settore Gorno ha confermato che intende "finalizzare entro il 2012 il contratto per la Brebemi", che vale un impegno da circa 750 milioni.

Cdp ha anche ricordato che ad aprile 2012 risulta erogato quasi interamente, per 7,8 miliardi, il primo plafond da 8 miliardi per le Pmi, avviato nel 2010 e che impatta per 4 miliardi sul bilancio 2011. Con questo sono state finanziate circa 52.000 piccole e medie imprese per un importo medio di 150.000 euro.

Cdp ha anche avviato un nuovo plafond da 10 miliardi di cui 2 dedicati come fondo rotativo alla soluzione del problema dei crediti che le imrpese vantano verso la Pa.

"Stiamo studiando una soluzione che permetta di utilizzare il plafond sia per il caso di pro soluto che di cessioni pro solvendo", ha detto Gorno riferendosi alle soluzioni allo studio con il settore bancario che, tramite l'Abi, sta discutendo con il ministero dello sviluppo su come poter rilevare questi crediti dalle imprese senza far emergere nei conti pubblici un maggior deficit.

L'attivo patrimoniale della Cdp è di 274 miliardi di euro con 129 miliardi di disponibilità liquide, in incremento di circa un miliardo.   Continua...