Mediaset,sacrifici in 2012,ma ottica non solo difensiva-presidente

mercoledì 18 aprile 2012 11:09
 

MILANO, 18 aprile (Reuters) - Mediaset terrà conto della difficile congiuntura e delle stime di calo dei ricavi tagliando anche quest'anno i costi aziendali, ma "non è un'azienda in crisi" e non intende rinunciare allo sviluppo del gruppo per restare al passo con l'evoluzione della tecnologia e delle abitudini di consumo dei contenuti.

E' il messaggio di Fedele Confalonieri che, nel corso dell'assemblea dei soci, ha preannunciato sacrifici per tutto il 2012 ma ha garantito un atteggiomento non solo difensivo.

"Stiamo facendo e faremo sacrifici. Continueremo a farli anche per tutto il 2012. Alla fine Mediaset sarà molto più leggera e notevolmente più efficiente. Tutto questo senza impoverire le nostre offerte", ha detto.

L'obiettivo "non è conservare l'azienda, pensiamo piuttosto a svilupparla per i prossimi anni", ridisegnandola perché possa "muoversi in un mondo diverso da quello che ci ha visto nascere e prosperare".

Sui costi, l'impegno è di "ridurne il peso in modo progressivo e sostanziale", sul fronte dello sviluppo l'intenzione è "dominare il mainstream digitale con forti capacità di innovare il nostro lavoro sui contenuti, dove il punto chiave è seguire i diversi pubblici e raggiungerli dove, quando e come essi voigliono".

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia