Fiat, indicazioni su piano al 2014 a fine trim3 - AD

mercoledì 4 aprile 2012 13:31
 

TORINO, 4 aprile (Reuters) - Fiat dice che la crisi della zona euro solleva dubbi sulle ipotesi sul mercato in termini di volumi, aggiungendo che sarà in grado di valutare l'impatto sui piani del gruppo alla fine del terzo trimestre.

Lo ha detto l'AD Sergio Marchionne, durante l'assemblea degli azionisti, ribadendo i target finanziari sul 2012.

Per l'Europa "l'indebolimento del mercato ha generato dubbi circa le assunzioni in termini di volumi su cui si basa il mercato nel suo complesso e di conseguenza i piani di sviluppo del gruppo fino al 2014".

"Prevediamo di poter articolare appieno gli impatti derivanti dalla situazione economica nella zona euro sul nostro piano al 2014 in occasione della comunicazione dei risultati del terzo trimestre", ha detto l'AD Sergio Marchionne.

Fiat, a fine dei nove mesi, dà generalmente indicazioni sull'andamento futuro del gruppo.

(Stefano Rebaudo)

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia