Maire Tecnimont, Tribunale annulla sospensione pagamenti Bocamina II

lunedì 3 dicembre 2012 19:26
 

MILANO, 3 dicembre (Reuters) - Il tribunale di Milano ha revocato il provvedimento con il quale il 18 ottobre scorso aveva ordinato in via d'urgenza la sospensione del pagamento di controgaranzie bancarie rilasciate a Maire Tecnimont per l'importo di 58,1 milioni in merito al contratto di Bocamina II in Cile.

L'effetto non ricorrente di questa decisione è già stato per intero prudenzialmente spesato nel rendiconto al 30 settembre ed è già compreso nel piano di riorganizzazione finanziaria del gruppo, in corso di negoziazione con gli istituti di credito, spiega una nota.

La decisione del tribunale peraltro non pregiudica il merito della controversia che vede contrapposte Tecnimont e Ses da una parte e Endesa Chile dall'altra, per la quale dal 17 ottobre pende un arbitrato internazionale.

Endesa Chile il 16 ottobre scorso ha richiesto unilateralmente l'escussione nei confronti di Tecnimont di garanzie bancarie a fronte dell'esecuzione della centrale termoelettrica Bocamina II, adducendo come motivazione ritardi nella consegna.

Tecnimont contesta ogni responsabilità del consorzio e ritiene illegittima la proceduta avviata da Endesa Chile sia perché i ritardi registrati non sono ascrivibili al consorzio sia perché l'opera è stata completata nonostante gravissime situazioni di forza maggiore verificatasi nel tempo legate a violente proteste della popolazione locale.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia