Fiat debole su brutte stime immatricolazioni marzo, titolo -2%

lunedì 2 aprile 2012 10:17
 

MILANO, 2 aprile (Reuters) - Le fosche previsioni sul mese di marzo confermate venerdì dall'AD Sergio Marchionne affossano Fiat in attesa dell'ufficializzazione questa sera con i dati elaborati dal ministero dei Trasporti.

Marchionne venerdì ha dichiarato che marzo è stato un mese "terribile" e che si attesterà su livelli "non molto diversi" dalle stime che sono circolate la scorsa settimana che indicavano un calo delle vendite del 40%. Per dettagli

Il titolo Fiat scende dell'1,95% a 4,322 euro con volumi nella norma. Lo stoxx del settore auto europeo sale dello 0,79%.

"Il titolo scende dopo le dichiarazioni di Marchionne. Certo è strano che il mercato reagisca oggi su cose circolate la scorsa settimana", spiega un trader.

Marchionne ha anche detto venerdì che il mercato italiano dovrebbe attestarsi nel 2012 su 1,5 milioni di veicoli.

"Le indicazioni sono peggiori delle nostre attese", commenta un broker italiano.

In Francia il mese di marzo ha visto un calo delle immatricolazioni di auto pari al 23,5%.

(Gianluca Semeraro)   Continua...